Silvio Cici Insegnante

Palestra Fisiko Locale

  • 0423 724913
  • palestrafisiko@virgilio.it

Silvio Cici - Insegnante

Adesso

Attualmente sono cintura nera 3°dan e allenatore di judo certificato FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali).
Il mio scopo è quello di trasmettere i valori del judo tra cui il rispetto, la collaborazione e l'autocritica; ma soprattutto dare la possibilità a chi si impegna di raggiungere i propri obiettivi, non necessariamente agonistici.
Si dice che non esiste risultato senza sacrificio, ma se c'è il sacrificio faccio il possibile per far ottenere un risultato!

Sono uno dei più giovani allenatori italiani ad aver ottenuto i titoli per l'insegnamento, ma sono più di 19 anni che pratico il judo, di cui gli ultimi 9 a livello agonistico. Ora spero di formare un gruppo di atleti appassionati a cui trasmettere le mie esperienze.


La mia storia - il bullismo - L'influenza di diversi maestri

A 6 anni ho iniziato a praticare judo e così nel tempo ho potuto superare i problemi di bullismo che subivo a scuola. Sin da subito ho mostrato uno spirito agonistico e molta voglia di imparare, nonostante questo i primi anni di gare sono stati segnati principalmente da sconfitte. Crescendo, la curiosità mi ha portato ad approfondire da solo e così ho imparato le tecniche più complesse e innovative, che adattate al mio stile, sono poi diventate i miei assi nella manica, nonchè le mie peculiarità.
Poco dopo grazie alla lotta a terra, specialità della mia palestra d'origine e alle mie tecniche inusuali, ho iniziato ad ottenere qualche vittoria a livello regionale. In seguito ho cominciato a frequentare anche altre palestre per arricchire il mio bagaglio tecnico/tattico e confrontarmi con altri atleti. Esperienza basilare, che mi ha fatto crescere nel judo e nella vita. Ho avuto così la possibilità di fare tante amicizie e imparare lo stile di diversi maestri. Naturalmente ho potuto farlo perché ho avuto la disponibilità, la generosità e l'incoraggiamento del mio Maestro Renzo Ondei e la pazienza di Alessandro Cinel, compagno di tatami, ai quali va la mia riconoscenza.

Ho inoltre studiato da diversi campioni mondiali e olimpici, frequentando innumerevoli seminari e stage tecnici. Seguono in elenco quelli più prestigiosi e quelli da cui ho appreso di più:

  • Flávio Canto (brasiliano, 1 bronzo olimpico e 7 titoli panamericani), considerato nella lotta a terra il judoka più forte di tutti i tempi, l'ultimo da cui ho studiato strategia e tecniche a terra (estate 2018).
  • Ole Bischof (tedesco 1 oro e 1 argento olimpico e 1 bronzo mondiale): studio della tecnica "Ouchi Gari".
  • Urška Žolnir (slovena, 1 oro e 1 bronzo olimpico, 2 bronzi mondiali): studio strategie di prese "destro contro destro".
  • Ylenia Scapin (italiana, 2 bronzi olimpici e 3 mondiali): studio strategie di prese "sinistro contro destro".
  • Mark Huizinga (olandese, 1 oro più 2 bronzi olimpici e 1 bronzo mondiale): studio della sua tecnica personale "Huizinga Roll" (dal suo nome), che mi ha permesso di ottenere molte vittorie in ambito agonistico.
  • Khashbaatar Tsagaanbaatar (mongolo, 1 bronzo olimpico, 1 oro e 1 bronzo mondiale): studio tecniche "corpo a corpo".


Carriera agonistica

Finalmente nel 2011 l’impegno e la costanza sono stati premiati con Il terzo posto ai campionati italiani juniores, a pari merito con Antonio Esposito, poi campione del mondo nel 2013. Questo mi ha permesso di entrare di diritto nella squadra nazionale juniores e di partecipare a diverse coppe europee.
Negli anni successivi ho avuto altri buoni piazzamenti in gare nazionali, agli assoluti e nei Grand Prix, come il secondo posto alla Coppa Italia nel 2014 che, quell'anno, mi hanno permesso di raggiungere la quarta posizione nella classifica dei migliori atleti italiani.
Ho avuto l’opportunità di confrontarmi in allenamento e in gara con i migliori judoka mondiali, fra questi Fabio Basile (ITA), attuale campione olimpico, Adrian Gomboc (SLO), quinto posto sempre all’ultima olimpiade, Matteo Medves (ITA) campione europeo 2018. Questo mi ha permesso di crescere e di acquisire esperienza agonistica, imparando le tecniche e le strategie utilizzate nelle competizioni mondiali.
Col tempo il judo è diventato per me non solo uno sport ma una vera e propria espressione artistica; sono sempre alla ricerca di nuove tecniche, ogni tanto ne creo qualcuna o le adatto al mio stile.

Da qualche anno, grazie al maestro Gianni Bertazzon, mi sono avvicinato anche al mondo del jiu jitsu brasiliano, una disciplina molto simile al judo, incentrata sul combattimento a terra. Ho partecipato a diverse gare, in Italia sono sempre salito sul podio ottenendo anche 2 bronzi ai campionati italiani di categoria.



Silvio Cici Judo Black Belt Castelfranco Veneto
Risultati Sportivi:

Judo:

  • 3° ai Campionati Italiani Juniores 2011.
  • 2° alla Coppa Italia 2014.
  • 4° nella Classifica Nazionale Senior 2014.
  • due volte 5° ai Campionati Nazionali Universitari.
  • 7° ai Campionati Italiani Assoluti nel 2016.
  • 9° alla Coppa Italia 2018.

Ha rappresentato la nazionale italiana in diverse Coppe Europee e rimane tutt'ora imbattuto nella lotta a terra.


Jiu Jitsu Brasiliano:

  • Ha partecipato ai Campionati Europei di categoria, perdendo di solo due punti contro il vincitore.
  • 3° ai Campionati Italiani di categoria col gi (il kimono da combattimento) nel 2017.
  • 3° ai Campionati Italiani di categoria senza gi nel 2017.

Sempre medagliato in tutti gli altri tornei in cui ha partecipato.

Top